Un esercito di minori anche italiani all’angolo della strada (da “Polizia e Democrazia”,6/2/017)


Giada Valdannini.Il fenomeno non è nuovo, ma ha subito una grande accelerazione negli ultimi anni. A centinaia, forse migliaia, percorrono le strade del nostro Paese, con la mano tesa.Gettati per terra come stracci o aggirantisi tra le auto in coda. Sono loro, il popolo degli indigenti, dei reietti.. Ad aggravare la situazione, la flotta di minori costretti a mendicare, per necessità o costrizione. In Italia sono ben 8mila i bambini costretti all’accattonaggio..I dati  del ministero dell’Interno parlano di 477 denunce e 22 arresti per sfruttamento di minori in accattonaggio, nel solo periodo compreso tra il 30 ottobre e il 15 dicembre 2003. A far da capolista nella  classifica degli sfruttatori i, è la Lombardia, con 102 persone denunciate dalle Forze dell’ordine all’autorità giudiziaria, La normativa vigente non prevede pene per coloro che chiedono l’elemosina, purché ciò non venga fatto in modo ripugnante o vessatorio. Il Comune di Roma  da oltre un anno ha istituito un centro diurno – patrocinato dall’Unicef – e supportato da un’unità di strada specializzata. L’obiettivo è quello di togliere i minori dall’obbligo di chiedere l’elemosina e agevolare le famiglie nella ricerca di mezzi di sostentamento. Quando poi  le famiglie mancano o i bambini sono vittime di racket parentali o non, interviene anche il Tribunale dei minori.