In Italia oltre un milione di bambini vivono in povertà assoluta: il rapporto di Save the Children del 31/10/21 (fanpage, TG3 15/11/21)


Oltre un milione solo in Italia, dove nell’ultimo anno sono aumentati di 200mila unità. Sono impressionanti i numeri sui bambini che vivono in povertà assoluta raccolti da Save The Children nel rapporto “Garantire il futuro dei bambini – Come porre fine alla povertà minorile e all’esclusione sociale in Europa”, che prende in analisi 14 Paesi in Europa, di cui 9 Ue e 5 extra Ue. Non solo,  nel nostro Paese il trend è in crescita, ma anche nel resto dell’Europa è allarme, con ben 20 milioni di minori che crescono in condizioni di miseria. Secondo il dossier anche in Italia “più esposte alla povertà sono le famiglie numerose con almeno 5 componenti e le famiglie con un background migratorio”. Nello specifico, in Italia le stime mostrano che nel 2020 i bambini in povertà assoluta sono 200mila in più rispetto all’anno precedente, complice la pandemia di Covid-19. Tra i paesi dell’Unione Europea, in Germania, uno dei paesi più ricchi al mondo, un bambino su quattro cresce a rischio di povertà, mentre in Spagna e in Romania, un bambino su tre vive al di sotto della soglia di povertà. Tra le situazioni più gravi si segnala quella che si registra nei Balcani, tra Albania e Bosnia-Erzegovina. Gli unici Paesi – tra i 9 Paesi UE presenti nel rapporto – in cui i tassi di povertà minorile sono diminuiti durante la pandemia sono Danimarca, Svezia e Lituania.